Tu sei il quasi

Lui ha già addentato il suo Kinder Pinguì e tu non riesci a dire niente, abbassi lo sguardo sui suoi boxerini rossi fragranti di sonno e pensi sia venuto fin lì dal suo letto solo con quelli addosso mostrando il culo a tutti, non è come pensi, allora com’è, e anche se fosse, un piccione […]

Continue Reading

Del seno e del coseno

La bambina incappucciata siede alla tua sinistra, prende appunti anche lei, ti ha seguito fino all’aula del seminario con il quaderno di Beverly Hills sottobraccio, quello con in copertina il profilo cocainomane di Dylan, non finito in quinta elementare e rifoderato di coprente verde scuro per le versioni di latino del liceo da copiare al […]

Continue Reading

Sgrassatore universale

Trascini fuori dalla doccia le ossa rosicchiate dall’incubo e t’infili lo spazzolino in bocca, il tuo futuro è evaporato tra le rovine del mercato del pesce che schiude gli occhi cisposi nell’alba imbustata di rosa, passi svelti tra le casse di legno vuote e luna in cancrena, sigaretta accesa sospesa nell’aria, non riesci a fumarla, […]

Continue Reading

Il tuo nome

Certo, le patatine non saranno state il massimo della croccantezza, ma comunque le sembravano edibili, nonché in linea con gli standard qualitativi del fast food in cui, per autoconvincersi di dare un contributo moralmente idoneo alla new normality ristorativa, per dimostrare di non essere una donna dal facile collant che tira a campare battendo al […]

Continue Reading

Il cielo non esiste

È tutto okay, stai solo per morire, presto gli amici del tuo amico verranno a prenderti e ti uccideranno, ti gonfieranno di botte, ti trinceranno tutte le ossa, a partire dalle iliache, quindi staccheranno la zanzariera malconcia che ti separa dalla tua ultima estate, ignoreranno i due bambini in FP2 che a torso nudo si […]

Continue Reading
error: Content is protected !!